Trekking nel Salento: il percorso delle Grotte Cipolliane

Tra il Canale del Ciolo ed il porto vecchio a Marina di Novaglie, si trova il più suggestivo sentiero salentino per praticare trekking, che coniuga la natura selvaggia alla storia più antica: si tratta del Sentiero delle Cipolliane, nel territorio di Gagliano del Capo.

Tabellone illustrativo del Sentiero delle Cipolliane

Si parte dal “Ciolo”

La costa salentina è l’espressione tipica della lotta ancestrale tra gli elementi: la forza del vento e del mare hanno nei secoli plasmato a loro piacimento la terra, tanto da formare, come a Gagliano del Capo, alte falesie tra le quali le acque si sono incuneate a formare fiordi dalla bellezza unica, quale appunto il Canale del Ciolo.

Veduta del Ponte del Ciolo dal Sentiero delle Cipolliane

È proprio da questo canyon parte il percorso delle Cipolliane lungo circa 2,5 km e percorribile in circa 1 ora. La passeggiata si snoda in un contesto selvaggio e incontaminato che attraversa la profumata macchia mediterranea fatta di timo, fichi d’india ed euforbia, punteggiata da muretti a secco e dalle cosiddette mantagnate, cioè ripari rocciosi che proteggevano uliveti o viti dal vento marino ricco di salsedine.

Il sentiero si rivela un’antica via utilizzata dai contadini e dai commercianti per trasportare le merci dalla costa verso l’entroterra.

Una finestra sul passato

Il percorso prende il nome dalle Grotte Cipolliane, che sorgono a poca distanza dalla costa.

Il sentiero delle Cipolliane

Si tratta di tre grandi cavità di roccia porosa risalenti al periodo Terziario, un tempo sommerse in quanto parte di fondali di un mare che, milioni di anni fa, era molto più “alto” di quanto è oggi.

Non sorprende dunque la grande quantità di sedimenti marini derivanti da conchiglie, molluschi bivalvi (quali rudiste e pecten), resti fossili (quali selci) e resti animali, (quali cervidi, uccelli, asini selvatici e mammiferi di piccola taglia).

È evidente poi come con la regressione delle acque l’uomo abbia, in un certo senso, preso possesso delle grotte visto il ritrovamento di un ciottolo con immagini difficilmente interpretabili incise sopra.

Dalle grotte il percorso finisce al suggestivo porto di Marina di Novaglie scavato nella roccia.

Fonte Foto: Gruppo Trekking-Biking Camanata Pedalata Capo di Leuca

Tag:, ,

Lascia un commento